CAP. X – Spagna-Italia

1d2d0076f708406445876ecd230b16a7.jpgRisvegliarsi il giorno dopo una sconfitta dell’Italia è sempre un’impresa dura e dolorosa. Lo è ancora di più quando tale sconfitta ti estromette dall’Europeo. E lo è ancora di più quando il “colpevole” dell’eliminazione è la Spagna e tu ti trovi a vivere in una cittadina dell’Andalusia! Però, testa alta. Siamo italiani, campioni del mondo in carica! Stamattina fortunatamente non lavoravo però non mi sono barricato in casa come un codardo. Sono uscito con la mia maglietta dell’Italia a testa alta ed ho incassato tutti gli sfottò che sto ricevendo ininterrottamente da ieri sera quando il catalano Fabregás ha spiazzato l’incolpevole Buffon con un calcio di rigore imparabile. La Spagna non batteva l’Italia in gare officiali da 88 anni. Normale che ieri sera per le strade di Carmona si festeggiasse come la vittoria di un Mondiale. Loro suonavano i clacson ed io rispondevo urlando “Italia, Italia!”. Caroselli d’auto, gente che si abbracciava e piangeva dalla gioia. Sembravano davvero i festeggiamenti della vittoria di un Mondiale. Invece si trattava solamente di un quarto di finale. Per la vittoria finale ci sono ancora di mezzo la Russia (semifinale) e una tra Germania e Turchia (finale). Mi auguro di tutto cuore che gli spagnoli possano vincere. Se lo meritano. Non potrei mai gufare contro di loro per vendetta. Non è nel mio stile. Ed ammetto sinceramente che Fernando Torres e compagnia bella stanno giocando veramente bene. E poi io reputo la Spagna la mia patria d’adozione. Ieri sera ho sofferto molto, ho esultato come un pazzo quando Buffon ha parato l’unico rigore spagnolo, ma noca902de9a42eabdd668b7dfdca4c62fd.jpgn nego che perdere contro la Spagna è il male minore. Perciò, in bocca al lupo ai fratelli spagnoli. Avrei voluto festeggiare un altro successo della mia Italia, ma dovremo attendere i Mondiali del 2010. Chissà cosa sarebbe successo in caso di vittoria dell’Italia? Mi trovavo in un pub irlandese nel centro di Carmona con una settantina di spagnoli piuttosto caldi. Mi avrebbero linciato o avrebbero accettato sportivamente l’ennesima sconfitta della Spagna contro l’Italia? Purtroppo questo dubbio rimarrà tale. La serata comunque è stata estremamente piacevole. Nel pub irlandese ero accompagnato da ben sei ragazze. Beato fra le donne, penserete voi. Le mie compagne di sofferenza erano le spagnole Estela e Fabiola, le francesi Claire e Isabelle e l’italiana Marita. In passato vi avevo parlato di Estela, Fabiola, Claire ed Isabelle. Mai di Marita. Infatti il suo arrivo in quel di Carmona è recentissimo. Marita, una ragazza del lago di Iseo, ho vinto la mia stessa borsa di studio e fino a fine settembre lavorerà nella mia stessa Oficina de Turismo. Il suo primo giorno a Carmona è stato ieri. Arrivo in mattinata, pomeriggio a spasso con il s7ffa3148e153646d8ecdaadfc4d53dd3.jpgottoscritto e serata davanti alla tv per tifare Italia con tanto di felpa ultras ed urla. Nonostante frequentassimo la stessa università non ci conoscevamo. Di vista sì, ma personalmente no. Abbiamo un sacco di amici in comune, per esempio Giulio che legge e commenta spesso questo blog e che saluto con affetto. La prima impressione che ho avuto è stata molto positiva. Avremo sicuramente modo di conoscerci visto che lavoreremo e vivremo insieme per il mese e mezzo che mi resta da trascorrere in Spagna. Vivremo nello stesso appartamento, vi dicevo. Infatti ieri la francese Claire ha abbandonato il nostro appartamento e si è trasferita in un altro piso più grande ed accogliente per ospitare il fidanzatino francese che arriverà nei prossimi giorni e si fermerà a Carmona per un mese e mezzo. Perciò, da ieri, nell’appartamento di Calle Tahona 26 vivono due bergamaschi ed una spagnola, la sempre gentile e disponibile Carmen.

fd71518d40decd7147753a3d93a7d17d.jpgCome vedete, in una settimana sono accaduti un sacco di avvenimenti. Oltre all’eliminazione dell’Italia ho visitato per ben due volte Siviglia. E’ una città che letteralmente adoro. Ho la fortuna di vivere a mezzora di autobus da una delle città più belle del mondo ed appena ho un giorno libero, indosso i panni del turista e corro a Siviglia. Le prime volte mi perdevo sempre. Adesso è diventata un po’ meno misteriosa, ma sempre affascinante. Non posso dire d’avere la stessa “confidenza” che ho con Carmona, ma ogni volta che passo per la capitale dell’Andalusia mi sento sempre meno straniero. Nell’ultima settimana ci sono stato ben due volte. La prima con l’ormai mia ex compagna d’appartamento Claire e la seconda da solo. Ho visitato monumenti che tutti i turisti conoscono (Plaza de España, la Cattedrale e l’Alcázar), altri meno famosi (l’Hospital de los Venerables Sacerdotes, la Chiesa del Salvador e Casa de Pilatos) e quartieri ricchi di storia, di leggende, di sogni, di processioni religiose come Triana. Triana, il quartiere aldilà del fiume Guadalquivir così importante per i sivigliani e così ignorata e sottovalutata dal turismo di massa.

Sempre a proposito di turismo, da settimana prossima inizierò a ricevere un po’ di visite dall’Italia. I primi sara9a4e2acb80933a2f2ed943b2151f8e98.jpgnno i miei genitori e mia sorella Giulia che arriveranno domenica e si fermeranno cinque giorni. Passeremo due giorni al mare (esattamente a Conil de la Frontera, provincia di Cadice), uno a Ronda (ribattezzata da tutti come la “città più romantica di Spagna) e due a Carmona. Nel prossimo post vi racconterò dettagliatamente il nostro viaggio e le sensazioni di riabbracciare la mia famiglia dopo due mesi e mezzo d’assenza. Perciò, abbiate pazienza e perdonatemi se in questo periodo ho un po’ trascurato il blog.

Oltre ad avere trascurato il blog, in questi ultime settimane ho suonato solamente una volta nel coro di San Pedro. L’evento è stato un matrimonio di una figlia di un membro dello stesso coro. La nostra performance ha fruttato alle casse del coro ben € 200, gentilmente offerti dalle famiglie degli sposi. La maggior parte della somma sarà donata alla chiesa di San Pedro. Il resto invece servirà per finanziare le feste e le grigliate che organizziamo spesso e volentieri con i ragazzi giovani del coro. Le foto che sono presenti in questo post, si rifanno ad una splendida domenica trascorsa nella casa del campo di Anabel con tanto di piscina, paella, interminabile sfide con racchette da spiaggia e corse con megapalloni.

4cc63488657dc0bfe107d8f837009a06.jpgOggi ho scritto poco, me ne rendo conto. I lettori di questo blog sono abituati a pagine molto più dense, però oggi mi voglio congedare con un omaggio musicale. Vi allego due pezzi del coro di San Pedro registrati dal sottoscritto. La qualità audio è pessima. La chitarra in sottofondo è ovviamente la mia chitarra. Mi auguro che l’omaggio canoro sia gradito e serva a tutti voi per alleviare la sconfitta (meritata) di ieri sera.

Triduo_Corpus-Quiero_ser.mp3

Triduo_Corpus-Yo_no_soy_nada.mp3

CAP. X – Spagna-Italiaultima modifica: 2008-06-23T13:20:00+00:00da intothespain

14 pensieri su “CAP. X – Spagna-Italia

  1. Che trisitezza ieri sera…in terra “nemica” poi ancora peggio!Pensa che la finale mondiale Italia-Francia l’ho vista in terra nemica…non sai che soddisfazione!!!!Grazie mille per la cartolina…mi ha fatto davvero piacere!!
    Buone vacanze allora!!
    Un bacio
    Silvia

  2. sighhhhh….per la partita, ma soprattutto per le foto in piscina.. brutto marcione, tu a divertirti e noi qui a studiare con 40 gradi all’ombra..uffi!!
    un bacione
    Cri&Karin

  3. belli i coretti della parrocchialle…ma le canzoni di chiesa sono uguali in tutto il mondo??
    io non sono un gran frequentatore di chiese..ma questi ritornelli mi sembra di averli gia sentiti…
    …oggi non voglio esprimerti il mio giudizio sull’italia…mi macchierei di peccati di cui potrei vergognarmi un giorno…
    …aspetto di riuscire a farmi chiarezza da solo…e di incontrare toni per chiarirla di persona la faccenda della palla che ha rubato a grosso…
    basta se no cedo al proposito che ho scritto prima…
    ciao almeno tu difendi il TRICOLORE!!!!

  4. ciao Michi…..sono felice che tu nonostante tutto oggi abbia indossato la maglia dell’Italia….CHE CORAGGIO!!!
    il tuo blog è sempre molto interessante. sono molto carini anche i cori spagnoli. ciao buon divertimento, domenica prossima ti perdi la mangiata con tutti i tuoi parenti x festeggiare la nonna Gina…….chi urlerà il motto IPPI URRA’!!! di solito sei tu…..ma in quei giorni ti godrai il mare con la tua family, divertitevi ciaooooooooo da tutta la famiglia del tuo zio Michelino.

  5. Sarò breve.
    Mi torni a casa con la maglietta di Casillas, organizzo un raid con Lurido e Ricky (spero te lo ricordi…)…
    Ciao Mik… che tristezza!

  6. Españoles!!!!!!!!!, viva España y la madre que pario a Casillas. xD

    Un saluto.

    PD: Michele, a ver cuando traduces las entradas al español…

  7. Me he dado un paseo por tu blog, fantástico! No comprendo mucho, pero algo se intuye y el resto se lo dejo al traductor de google, jejeje. Bonitas fotos! Que envidia lo de la piscina de Anabel!! y yo trabajando!

    Buen partido el domingo!! y buen helado después! jejeje

    Un beso!

  8. joder!yo confiaba que Italia eliminaria a España, mecagoentó!

    A ver si los rusos, los eliminan YA!xD

    Buf!con el calor que hace las fotos de la piscina k envidiaaaaaaaaa!aunque ayer por la mañana ya inauguré la playa!

    Un beso Miki!buen reencuentro con tu familia y las demás visitas :D

  9. Ti ho pensato la sera della partita,non avevo dubbi che tifavi Italia e ti sarai rammaricato dell’uscita di Cassano,ma perdere una partita non è poi cosi importante, ci rifaremo.Ora devi tifare Spagna,xchè come dici è il tuo secondo Paese.Un saluto da una afosa Bergamo.
    zia Daniela e Carlo

  10. Anch’io ti ho pensato domenica!! Povero Michi in terra “nemica” per 90 minuti!
    Domani ho l’esame di latino… se vai al coretto (bene la chitarra… mamma miiiaaa le voci!!??), ricordati di me!

    Ciao stèla! Ele

  11. Miky……….tristezza mi sono completamente dimenticata del tuo compleanno!!!
    Spero potrai perdonarmi……
    Come leggo dal blog va tutto benissimo, sono proprio contenta per te….
    A presto sperando di poter venire a trovarti…
    un bacione immenso!!
    Michela

  12. Meno male che staccherai un po’ la spina, viste le foto ti meriti un po’ di riposo!
    Deve essere stancante fare gare di mega palloni in piscina…

    Va a ciapà i rac…

    :D

  13. Ei!!

    He tenido algunos problemas para publicar comentarios, pero a ver si esta vez… bueno, joee me fastidió muchísimo la victoria de España puff además eliminó a Italia… Bueno, sigue disfrutando a tope y nos vemos! (puede que en septiembre vaya a Milano a trabajar…)

  14. Vedo che il mio compaesano se la spassa alla grande! bravo Michele… A Stabello city è sempre la solita solfa… meglio la bella Spagna! ciao ciao

I commenti sono chiusi.